Dipartimento

Scienze Fisiche e Tecnologie della Materia

Il Dipartimento di Scienze Fisiche e Tecnologie della Materia (DSFTM) è composto da 12 istituti altamente integrati, che hanno più di 40 laboratori in tutto il paese, 1200 unità di personale e molti altri studenti coinvolti. Il ruolo essenziale che il DSFTM gioca nella fisica della materia è legato al suo ampio spettro di abilità e competenze e si concentra nella ricerca di strumentazioni avanzate e innovative in stretta collaborazione con i settori più dinamici dell'Università e dell'Industria specialmente nell'high-tech. Il DSFTM ha 140 famiglie di brevetti attive, e ha collaborato alla creazione di industrie high-tech tra cui 7 spin-off. Nel 7°PQ europeo sono stati selezionati 68 progetti come partner e 23 come coordinatore. Le Conoscenze e le competenze degIi Istituti del DSFTM vengono utilizzate per sviluppare applicazioni in diversi settori, dall'energia e l'ambiente alla nanomeccanica, nano(bio)tecnologie, nanomedicina, tecnologie quantistiche THz, trasporto ottico e fotonica in sistemi disordinati, Biofotonica, elaborazione quantistica e condensati di Bose-Einstein, tecnologie dei materiali e caratterizzazione di ossidi, organici, ibridi e altri materiali complessi che presentano proprietà superconduttori, magnetiche e molte altre.

All'interno di EXPO Milano 2015, il DSFTM presenterà diversi eventi in cui la combinazione di ricerca di frontiera e di approcci multidisciplinari fornirà una guida per affrontare la grande sfida di nutrire il mondo. Questo tipo di competenze tradizionalmente forniscono lo base per immaginare, progettare e creare nuovi materiali, dispositivi e sensori, nuovi strumenti e, più in generale, per sostenere nuovi approcci nella produzione alimentare e nuove sfide nel controllo della sicurezza per le imprese high-tech e per la società globale in maniera sostenibile e competitiva. www.dsftm.cnr.it